Archivi categoria: ATTUALITA’

VISITA AL GHIACCIAIO PERITO MORENO

Contributo a cura di Grazia Favata

Come a sentirsi immersi in un sogno, una enorme, immensa massa di ghiaccio si erge imponente e si specchia nelle acque del lago Argentino. E’ il Perito Moreno, uno dei ghiacciai più estesi del mondo con ben oltre 250 Km quadrati per una lunghezza di oltre 30 Km, nella lingua di terra della Patagonia Argentina al confine con il Cile.

Patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1981, a pochi Km dalla piccola cittadina di El Calafate, è una enorme riserva d’acqua dolce e prende il nome dal pioniere esploratore Francisco Moreno.

E’ uno spettacolo che lascia senza fiato guardarlo dal battello ed avvicinarsi alle sue guglie animate che, ondeggiando, crollano staccandosi dalla massa, con un fragore che lascia col fiato in sospeso.

La peculiarità del Perito Moreno è quella di essere un ghiacciaio in movimento, dato che poggia sull’acqua che lo stacca dalla roccia avanzando giornalmente di un paio di metri.

E sono i colori che assume al variare delle condizioni atmosferiche ad abbagliare, lasciando annichiliti. Il Perito Moreno non è solo un enorme ghiacciaio, è una essenza che respira e che con il sole assume un colore azzurro che si fonde con il cielo e crea contrasti di luce in trasparenza.

VIVERE E CONDIVIDERE NELLE FAVELAS BRASILIANE

Contributo a cura di Lucilene Almeida Cilene

Spesso, nelle favelas, gli incontri dei gruppi di preghiera evangelici rappresentano l’unica possibilità per condividere problemi e speranze.

Ciao Fernandes Abreu Citou

Non è sbagliato amare una persona, sbagli ad amare la strada in attesa del suo amore.

C’è un solo Essere che ci ama con la medesima intensità sin dal primo concepimento in Gesù Cristo. E ama ciascuno individualmente, incondizionatamente, senza attendere il nostro primo passo oppure se si ritorna a donare anche un po’ della nostra compagnia, l’attenzione, l’amore, la lealtà e la gratitudine.

…Ma Egli attende che noi apriamo i nostri cuori al suo amore travolgente in tutte le condizioni della nostra vita, così saremo in grado di amare Dio e il prossimo…perché assieme si viva!”

Assemblea di una Chiesa piena di gioia

IN SIBERIA

Redazione di MY Personal MIND

Un uomo in catene attraversa le distese ghiacciate per l’eternità. In lontananza, forse, si muove un branco di renne o un cacciatore getta un’ombra sulla neve. Ed è tutto. La Siberia occupa un dodicesimo delle terra emerse dell’intero pianeta, ma questa è l’unica certezza che ci lascia nella mente. Una bellezza desolata, una paura indelebile”.

Il libro di Colin Thubron, In Siberia (Ponte delle Grazie Editore, www.pontedellegrazie.it), edito alcuni anni or sono, conduce il lettore in una terra misteriosa ancora parzialmente ignota: i grandi fiumi Ob, Jenisei e Lena, la principessa dei ghiacci con l’incarnato coperto di tatuaggi, il lago Bajkal il più antico della Terra con le foche e fauna autoctona, il gulag terribile e…i cinesi che lentamente per affari superano l’Amur.

Nel libro scopriamo di una vana e disperata umanità in continua faticosa lotta con la Natura selvaggia e indomabile, il dialogo con i Vecchi Credenti deportati da Pietro il Grande o volontariamente esuli, una regione autonoma ebraica e i riti sciamanici.

Il solo modo per riscoprire la magia del viaggio è smettere di fare i turisti – consumatori e tornare a essere pellegrini. Colin Thubron è un maestro di questa via. Si avvicina alla Siberia in punta di piedi, con religiosa curiosità e compassione. Il risultato è un rispettoso, commovente, eccezionale racconto sul cuore oscuro di una delle più grandi, più dimenticate fette di terra e di umanità (Tiziano Terzani)”.